Rapporto ITS pugliesi: specializzazione e occupazione, un bilancio positivo

L’osservatorio regionale dei sistemi di istruzione e formazione in Puglia ha appena presentato il rapporto: “Specializzazione produttiva provinciale pugliese ed esiti occupazionali dei diplomati”.

Questo rapporto ha l’obiettivo di evidenziare le competenze tecniche richieste dalle imprese pugliesi e suggerire le strategie più adatte per crearle.

Secondo l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Sebastiano Leo:

possiamo tracciare un bilancio sostanzialmente positivo dell’esperienza, come attestano le percentuali elevate di neodiplomati che nel giro di un anno trovano un impiego coerente con le proprie competenze.

Infatti, gli ITS nascono per soddisfare la crescente necessità delle imprese di figure specializzate, con competenze operative e tecnologiche sempre più attuali.

Questo obiettivo è raggiungibile solo grazie ad una formazione basata sul sistema duale, cioè con due distinti luoghi di apprendimento: l’azienda e la scuola.

Il report appena presentato mostra anche come nel nostro territorio rimangano da coprire le aree di:

  • efficienza energetica,
  • servizi reali alle imprese,
  • nuove tecnologie della vita

Il rapporto ITS è stato realizzato in collaborazione con ARTI – Agenzia Regionale Strategica per la Tecnologia e l’Innovazione, e il gruppo di lavoro di Puglia Competenze.

Clicca qui per scaricare il Report ITS: specializzazione produttiva provinciale pugliese ed esiti occupazionali dei diplomati

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: